•  primavera
    primavera
  • Fare il formaggio
    Fare il formaggio
  • Trebbiatura
    Trebbiatura
  • Cerealto  in  autunno
    Cerealto in autunno
  • inverno
    inverno
  •  prima neve
    prima neve

 

 

 

"La scuola di una volta"

 

 

 

Inaugurazione 30 Agosto 2014

 

Quando a  Cerealto, qualche anno fa, si è deciso di dare un nuovo volto alla tradizionale sagra, gli organizzatori hanno ritenuto importante inserire nella programmazione delle varie attività anche delle mostre  che fossero momento di riflessione su tematiche di ampio respiro sociale.

 Certo una sagra per  sua stessa connotazione deve essere momento di divertimento ma ancor più,secondo noi, di aggregazione,  di condivisione e, perché no, di arricchimento culturale.

 E’ per questo che ci siamo posti l’obiettivo di presentare nelle varie edizioni  situazioni  che fossero, prima di tutto, di interesse comune e che richiamassero valori su argomenti attuali,   ad esempio  la salvaguardia  ambientale come è stato fatto in precedenza con la presentazione di flora e fauna delle nostre zone.

 Quest’anno presentiamo una mostra che ci coinvolge tutti indistintamente perché tutti nella vita abbiamo vissuto questa esperienza:  la scuola.

 Chi non conserva  ricordi a tal proposito in tempi più o meno lontani?

 Attraverso gli oggetti e i documenti esposti potremo rivivere un periodo importante della nostra vita, un periodo in cui  tutti siamo diventati artefici di noi stessi assumendo la consapevolezza che in quel “leggere , scrivere e far di conto”  si racchiudono tante emozioni, sacrifici , gioie e soprattutto la soddisfazione per aver iniziato quel percorso di apprendimento che ci accompagna per la vita.

  Per molti sarà un piacevole ritorno al passato, magari lontano ma sempre nel cuore,  per altri più giovani, sarà motivo di scoprire una realtà di cui, forse,  hanno solo  sentito dai racconti dei nonni.

 Un grazie al signor sindaco dott. Giancarlo Acerbi per la sua presenza e poi un  grazie particolare a tutti coloro  che hanno messo gentilmente a disposizione materiale vario per l’allestimento della mostra.

 

cliccare sul collage per visualizzare le foto

 

La me scola

 

Mi  tanti ani fa

a son sta scola qua,

tanti ricordi,  a volte strani,

me porta a quei giorni lontani!

 

El primo giorno contento son rivà,

ma gero  anca on po’ spaurà.

Però go fato on gran sospiro

Quando ca go visto on bel soriso.

 

Tuto me metea sogesion

e  me ga ciapà tanta agitasion,

ma la maestra co la so bontà

tuti la ne ga tranquilizà.

 

I ani i xe passà come na s-ciopetà,

ocorea tegner sempre i oci spalancà

parchè fra moltiplicasion e division

ghe gera da far tanta atension.

 

Xe rivà anca qualche castigo

con gran spavento ca no ve digo,

parchè se  vegnea a saverlo me mama

la me ne gavario dito straie par na stimana.

 

La scola a la canonica gera tacà,

 non so se  par questo semo sta fortunà.

Fato sta che quando le maestre castigava

Anca el prete, pi de na volta , le iutava.

 

Tante maestre go cambià,

ma tute nel core le me xe restà,

parchè le prime robe ca go imparà

le xe sta lore che me le ga insegnà.

 

Tanti amisi e compagni go vudo

e  tuti ben se ghemo  vosudo,

qualche volta se ga anca barufà,

ma ala fine amisi semo sempre restà.

 

Ai me tempi tanti tusi ghe xe stà

fioi de na dignitosa povertà,

dopo sempre manco i xe deventà

par colpa de sta strana società.

 

La scola xe deventà sempre pi triste,

no ghe gera pi nove conquiste,

no bastava on toso par fameia

par tegner la scola sveia.

 

E cossì on bruto giorno

no ghe xe pi sta ritorno,

verso la cità la scola se ga spostà

e on nostalgico ricordo la xe deventà

 

Ma Cerealto non ga perso l’onore,

ansi ga rinsaldà de pi el so amore

par quei valori che i veci ga lassà

come grande e presiosa eredità.

 

Desso semo qua a ricordare

quelo che non se pole dismentegare,

par insegnare a le nove generasion

che el tempo passa ma non va in pension.

                                                       Pretto Fernando